NEWS

Presentato il nuovo portale del Centro Rete Biellese Archivi tessili e Moda

Un territorio, una grande storia da valorizzare, più di venti realtà, un unico portale. Scopri il progetto.

04 Dic 2018

Venerdì 30 novembre è stato presentato il nuovo portale del Centro Rete Biellese Archivi Tessili e Moda, realizzato per la prima volta nel 2012 e ora completamente rinnovato da un punto di vista funzionale ed estetico grazie ad Archiui.
Per l’occasione si è tenuta, a Biella, un’interessante giornata di studi che ha sottolineato la peculiarità dell’esperienza del Centro Rete, tra nuovi spunti e prospettive future.

Nato nel 2010 dopo una fase di censimento degli archivi della moda, il Centro Rete ha come capofila la Provincia di Biella e riunisce ad oggi oltre venti realtà tra aziende, comuni e centri di documentazione legati alla cultura manifatturiera del tessile.

È un caso unico e virtuoso di valorizzazione di un distretto produttivo storico, attraverso la messa a sistema di risorse, conoscenze e strategie. Il biellese è infatti da secoli una terra di eccellenza per la produzione tessile, in particolare laniera, di primaria importanza a livello nazionale ed internazionale. Come sottolineato a più voci dai rappresentanti delle aziende afferenti alla rete, l’archivio custodisce un sapere e un’identità che sono sempre di più un punto di partenza (o di ri-partenza) per costruire un futuro di successo e di riconoscibilità a livello globale.


Un momento della giornata di studi dedicata al Centro Rete Biellese

ARCHIUI IN RETE

Archiui in Rete si è dimostrata la soluzione digitale ideale per il progetto. Dal lato backend costituisce uno strumento di lavoro modellato per esigenze peculiari, come la schedatura di campionari tessili e architetture industriali. La base dati è partizionata in modo da mantenere suddivise e individuabili le raccolte dei singoli enti delle rete, ma di condividere le liste di entità (luoghi, persone, ecc…) che possono essere utilizzate e corrette in collaborazione, evitando doppioni, velocizzando il lavoro e aumentando l’accuratezza dei dati.
Il frontend pubblico è un portale che consente di effettuare ricerche trasversali sulle quasi 19.000 schede degli archivi della rete, o di filtrare la ricerca per ente, per tema, per luogo, ecc…

Il patrimonio è inoltre navigabile a partire dalle figure dei protagonisti, o attraverso una mappa interattiva. Ma non c’è solo di un archivio digitale: attraverso ampie sezioni redazionali, percorsi, link esterni e una vetrina di contenuti in evidenza, il nuovo portale è uno strumento completo e molto ricco per valorizzare la storia, la missione e le attività della Rete.

VISITA IL PORTALE

 

Scopri Archiui in Rete, la soluzione ideale per reti di archivi e musei

Pubblicata il
4 Dic, 2018