NEWS

È uscito 9centRo, il nuovo hub di Polo del ’900

ElasticSearch e OAI-PMH al centro del nuovo strumento per esplorare gli archivi del Polo

15 Mar 2019

Il nuovo hub di 9centRo rappresenta un importante cambio di paradigma. Di fatto, questo nuovo strumento modifica quella che è la natura stessa della piattaforma, che da semplice front-end per l’esposizione dei dati provenienti dagli archivi del Polo del ‘900, diventa un vero e proprio aggregatore di contenuti autorevoli, alimentabile anche da fonti esterne, qualificando 9centRo come uno snodo centrale per la raccolta della documentazione prodotta sul XX secolo.

La tecnologia

Lo scarto principale rispetto allo strumento attualmente in uso è dato dall’utilizzo di tecnologie innovative che consentono l’elaborazione e l’inclusione di banche dati esterne all’interno di un motore di ricerca potente, scalabile ed estremamente flessibile, sia in fase di raccolta dei dati che in termini di prestazioni.
Il nuovo motore di ricerca, vero e proprio cuore del nuovo hub, è stato implementato con ElasticSearch e alimentato da un provider OAI-PMH sul quale vengono convogliati giornalmente i dati provenienti dagli archivi interni ed esterni al Polo del ‘900.

La Ricerca

Nonostante l’elevato numero di dati raccolti, destinato peraltro ad aumentare esponenzialmente, il sistema restituisce risposte rapide e precise che consentono di identificare in fretta i contenuti desiderati. Un sistema di filtri tipologici, tematici e relazionali fornisce numerosi punti di accesso al patrimonio, guidando l’utente verso una consultazione mirata, restringibile ai singoli istituti conservatori, ai fondi di appartenenza, agli enti e persone collegate o a un determinato arco cronologico. I filtri possono funzionare come punti di accesso al patrimonio oppure per raffinare la ricerca testuale inserita dall’utente.
Uno dei punti di forza dell’hub è quello di aggregare contenuti preservando l’identità dei sistemi di provenienza: il motore di ricerca restituisce delle schede di anteprima che integrano un link alla piattaforma di origine, in modo che l’utente possa essere correttamente reindirizzato per consultare le schede di dettaglio e navigare le gerarchie dei fondi anche su siti esterni all’hub.

L'HUB

Al momento l’hub raccoglie 111.993 documenti provenienti da soggetti conservatori appartenenti al Polo del ‘900 (ANCR – Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza, Centro Studi Piero Gobetti, Fondazione Carlo Donat-Cattin, Fondazione Istituto Piemontese Antonio Gramsci, Fondazione Vera Nocentini, ISMEL, Istituto di studi storici Gaetano Salvemini) e da una repository esterna (il fondo delle Gestioni Egeli – Ente di Gestione e Liquidazione Immobiliare dell’Istituto San Paolo di Torino, appartenente all’archivio storico della Fondazione 1563 per l’Arte e la Cultura.
Le prossime acquisizioni di dati riguarderanno i fondi appartenenti a ISTORETO, provenienti dalla piattaforma Archos, e le risorse bibliografiche del Polo del ‘900 che sono state catalogate su Sebina e che fanno parte del catalogo bibliografico dell’Università degli Studi di Torino.

Gli standard

Il modello utilizzato per l’interoperabilità dei dati è stato quello formalizzato dall’ICAR nel settembre 2018, basato sullo standard internazionale EAD3 per la codifica dei dati archivistici. Questa scelta ha consentito di adeguarsi alle più recenti disposizioni ministeriali in materia di interscambio di dati archivistici tra piattaforme diverse, gettando le basi per eventuali progetti di interoperabilità con aggregatori archivistici ministeriali.

Il nuovo portale

L’integrazione dell’hub ha richiesto una ristrutturazione del portale 9centRo per adeguarne grafica e funzionalità. In particolare è stata completamente ridisegnata la home page, il vecchio motore di ricerca è stato sostituito ed è stata rivista la pagina contenente l’elenco dei fondi, per consentire il popolamento automatico dell’elenco a partire dai dati importati da basi dati interne ed esterne. Anche la pagina dei protagonisti è stata ritoccata per inserire al fondo di ogni scheda biografica di autorità un link all’elenco delle schede relazionate.

Pubblicata il
15 Mar, 2019